Adriana è una dei volontari che hanno seguito il progetto MitoSettembreMusica, e oggi ci racconta del concerto Passeggiate, che lunedì 11 Settembre ha avuto luogo al Piccolo Teatro Studio Melato.

“Mi ha colpito molto ci rivela – che per ogni brano ci fosse un’introduzione, una spiegazione.
Il musicista era islandese e parlava al pubblico con l’aiuto di una traduttrice, spiegando cosa stesse suonando.
Ci ha detto di essere molto appassionato all’Italia, alla sua musica e alla sua cultura, si è esibito in brani di repertorio e, verso la fine del concerto, ci ha suonato qualche brano di musica popolare islandese, raccontandoci man mano ciò che suonava.”

“È un’esperienza molto interessante – aggiunge – perché smentisce il primo pregiudizio sulla musica classica, ovvero che sia una musica elitaria.
Il progetto MitoSettembreMusica si estende a tutti, intenditori, appassionati, curiosi… Chiunque voglia approcciare con la musica classica ha modo di farlo, e nel caso non fosse appunto un intenditore, le spiegazioni dei brani (peraltro sempre attinenti a un tema, che quest’anno era quello della Natura) sono fonte di scoperta, stupore e conoscenza. In sostanza è un’esperienza divulgativa, che non si limita solo a un pubblico già ferrato.”

“In più – conclude Adriana – ho apprezzato moltissimo che ci sia stata, tra i concerti, la possibilità di assistere a opere di autori contemporanei. Lo ritengo un ottimo modo per aggiornarsi sulla continua evoluzione della musica classica, fintanto che ben pochi possono ritenersi dei veri e propri guru in merito.”

Ringraziamo quindi Adriana per la sua gentile collaborazione e per le belle e sincere parole sul progetto e sul concerto Passeggiate, e un ringraziamento va anche a Giuseppe Pullini per la foto!