Abbiamo avuto il piacere di conoscere Nicola, volontario da più di un anno, che si è avvicinato ai progetti di ClassicAperta e MitoSettembreMusica in seguito all’esperienza FAI con Anna Gastel. Nicola ci ha raccontato le sue impressioni in merito al concerto Cellostorm, che il 9 settembre ha intrattenuto grandi e piccini al Teatro Litta.

“I concerti Cellostorm al Teatro Litta, a dire il vero, sono stati due. Miravano entrambi a un pubblico giovanile, ma il primo – recitato oltre che musicato – mi ha emozionato al punto che, un po’, mi sono sentito un ragazzino anch’io.

La recitazione, così inaspettata, mi ha colpito più dei brani musicati, nonostante fosse palese l’affiatamento, l’armonia tra musicisti e attori.

Il piatto forte di questo concerto, a parer mio, è stata la storia. Raccontava di un uccellino in cerca di amici, una favola con protagonista un viaggio. Aveva una bella morale, valida per un pubblico di qualsiasi età, e sono stati più che bravi a trasmetterla.”

“Ho già consigliato – ci rivela Nicola – l’attività di volontariato per MiTo a molti miei amici. La ritengo un’esperienza che regala molto. Ho preso parte a vari progetti nell’ultimo anno, in particolare ricordo con piacere ClassicAperta, oltre i vari concerti a cui ho presenziato per MitoSettembreMusica, un evento per cui tengo sempre uno spazietto libero tra i miei impegni.”

Caro Nicola, è stato un piacere. Grazie davvero per la tua disponibilità. (E grazie anche ad Aldo Banfi per la splendida foto!)