Abbiamo conosciuto e intervistato Piera, volontaria durante il concerto Impressionismo Magico.

“Tra i molti concerti che ho avuto il piacere di ascoltare durante questa edizione del festival Mito Settembremusica ci racconta quello che ha avuto luogo nella Chiesa di Sant’Alessandro è quello che più mi ha emozionato.
Ho apprezzato davvero molto la scelta dei brani, particolarmente il brano Moorland Elegies di Tònu Kòrvits, che non avevo mai avuto il piacere di ascoltare e che ho trovato davvero sbalorditivo.”

“All’interno della splendida Chiesa di Sant’Alessandro, poi, questa musica evocativa e piena di spazio e luci mi ha presa per mano e portata con sé in luoghi lontani. È stata un’emozione continua e indescrivibile che ha scosso tutto il pubblico!”

Piera ci racconta il suo parere, non da esperta bensì da grande appassionata di musica. E ci racconta, inoltre, un aneddoto della serata:

“La sera stavo preparando i programmi da distribuire, e mentre il coro provava si è avvicinato al banchetto un signore che mi ha chiesto un programma.
Quando gliel’ho dato lui mi ha ringraziata, ha sorriso e orgogliosamente ha aggiunto “I’m the composer!”
È stato un episodio così spontaneo, così semplice, che mi ha fatto apprezzare ancor di più la bellezza del concerto.”

(Grazie a Giulia Di Vitantonio per la bellissima foto)